Questo sito fa uso di cookie proprietari e di “terze parti” - per assicurarti una migliore esperienza di navigazione. Decidendo di “saltare” questo banner, o proseguendo con la navigazione su questo sito web si acconsente all’impiego di cookie. Per saperne di più, clicca sul link "Cookie" oppure su "Acconsenti"

Entra

Esordienti

RISULTATO LIVE

Esordienti

Interviste Esordienti

UN SOGNO DIPINTO DI AZZURRO

improda viola"Io adoro il calcio femminile, senza togliere nulla a quello maschile, e il mio vero sogno era di giocare nel Napoli Carpisa Yamamay" Mi si presenta così, Viola Improda, tredicenne di San Marcellino, con il suo sogno... tutto da raccontare... " Io non ho iniziato da subito a giocare a calcio, infatti, il mio primo sport è stato il ballo. All'età di 4 anni, i miei genitori mi iscrissero ad una scuola di ballo ma a 7 anni già davo calci al pallone e passavo i pomeriggi a giocare nel cortile. 

Gaia Pariota, esempio nella vita e nello sport!

pariota gaiaGaia Pariota: E’ la ragazza del miracolo. Quella che fra tutte della scuola calcio, può essere indicata a modello per tutte. Gaia è nella vita e nello sport, l’esempio di chi facendo le cose con serietà, costanza, impegno, grande volontà e determinazione può arrivare lontano. Nata nel 1998, mancina naturale, arriva nella formazione Esordienti due anni fa, collocata in campo a occupare la corsia esterna di sinistra. Posizione che nasce più per l’esigenza di non farle fare danni, che per altro.

Natasha Marino, tra Hamsik e Kakà

marino natasha2Natasha Marino, classe ’98, abita a Casoria. Lei è nipote d’arte, lo zio Umberto ha contato oltre le 500 presenze tra i calciatori professionisti a cui vanno aggiunte le attuali 200 panchine da allenatore tra B e C. E’ proprio nella sua città, nel parco di casa, dove all’ingresso ha un campetto che ha cominciato a giocare a calcio, prima tra i maschi nella “Freccia Azzurra”, poi dopo l’esperienza fatta in vari tornei e con la rappresentativa campana Under 15, da quest’anno è in pianta stabile nella Carpisa Yamamay. Calciatrice moderna e centrocampista di inserimento, usa entrambi i piedi e occupa tutti i ruoli dalla metà campo in su.

Martina Pragliola: "un amico mi ha presentata al suo mister"

pragliola martina3Martina Pragliola, classe ’98, abita a Fuorigrotta. Ha cominciato la sua avventura da portiere nel febbraio 2009, nella scuola calcio Jaguar Napoli di Giuseppe Zingone. Dopo l’estate dello stesso anno passa alla società FC Paradise di Agnano, fondata dallo stesso Zingone, che affianca a Martina un preparatore dei portieri per valorizzare le sue indubbie doti; è proprio lì che Fulvio Gais la vede giocare e, in accordo con la società, le propone di far parte di una squadra del tutto femminile, la Carpisa Yamamay.

Maria Siciliano: quella maglia è ogni volta una grande emozione!

siciliano mariaMaria Siciliano, quattordici anni e un futuro da bomber, si svela con l'intervista realizzata da Roberta Ciardiello.
Nata: 08 maggio 1998, milita nella categoria esordienti nel ruolo di attaccante. 

Maria, ha cominciato un anno fa con l’Arci Scampia, nota Scuola Calcio collocata a Napoli Nord, dove ha mosso i primi passi ed aver provato anche con la danza. Ma come spesso accade, al mare, un poco con gli amici del parco, il suo interesse per il calcio era molto più alto. Così da quest’anno, dopo le prime amichevoli estive, è arrivata in Carpisa. Fisicamente forte e potente, ha un buon calcio, si muove e gioca proprio da classica prima punta.

Iscriviti alla Neswletter

Log in or create an account

fb iconLog in with Facebook